In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore fabbricatore di ghiaccio.

Puoi fare del ghiaccio con qualsiasi frigorifero domestico, mettendo dei recipienti di plastica, o di metallo, pieni d’acqua nel congelatore. Questi contenitori però risultano scomodi, sia quando devi riempirli che quando ti accingi a prelevare i singoli cubetti, e prima che siano pronti ci vogliono ore. Risulta essere molto più comodo invece potere contare su un fabbricatore di ghiaccio, che ne può sfornare una quantità notevole in tempi decisamente più brevi, soprattutto se possiede un motore abbastanza potente.

Potenza del Fabbricatore di Ghiaccio

Puoi scoprire la potenza del fabbricatore di ghiaccio controllando quanti Watt ha il suo motore. Non è l’unico dato che ne può stabilire la qualità, ma è certamente uno dei più importanti. Infatti, il motore, che agisce sul compressore del gas refrigerante, è il centro del processo di congelamento dell’acqua che transita nelle vaschette del fabbricatore di ghiaccio. Succede spesso che motore e compressore vengono fatti coincidere ma, nella realtà, vanno considerati separatamente, proprio perché è la potenza del motore a consentire alla pompa di comprimere il gas refrigerante che serve a raffreddare la griglia, e a creare il ghiaccio. Infatti, più è grande la pompa, più è in grado di comprimere una quantità maggiore di gas, e quindi oppone più resistenza alla spinta del motore, che se è poco potente non riesce ad eseguire il suo lavoro.

Questo dato, e cioè la potenza del motore, si può ricavare dalla scheda tecnica del fabbricatore di ghiaccio, sia in termini di wattaggio vero e proprio, sia in termini di velocità di erogazione del ghiaccio nelle 24 ore. Per quello che riguarda il primo dato, considera che una potenza compresa tra 150 e 250 Watt è più che sufficiente, mentre, se fai riferimento alla quantità di ghiaccio prodotto nelle 24 ore, allora puoi considerare abbastanza potente un apparecchio che è in grado di fornire almeno 15 chili di ghiaccio nell’arco della giornata, con una frequenza di una quindicina di cubetti ogni dieci minuti.

Risulta essere abbastanza difficile trovare, tra le caratteristiche tecniche, la potenza della pompa, mentre è più facile che sia presente l’indicazione del numero dei giri del motore, nell’unità di tempo, che, più è alto, più ti garantisce un rapporto di compressione buono. Può servirti anche, per conoscere la capacità della pompa, fare riferimento al dato che indica la quantità di ghiaccio erogato durante la giornata.

Consumi del Fabbricatore di Ghiaccio

Il consumo energetico di un fabbricatore di ghiaccio dipende da molti fattori, che non sempre è possibile calcolare separatamente. Per questo dispositivo infatti, come per altri elettrodomestici, è meglio fare riferimento alla classe che identifica il consumo energetico, come la A+++, anche se in molti casi questo dato potrebbe influire sulla velocità di fabbricazione del ghiaccio. Ma, per fortuna, l’abbattimento del consumo energetico non dipende soltanto dalla potenza del motore, che è indispensabile affinché il fabbricatore produca velocemente il ghiaccio, ma anche dal tipo di materiali utilizzati, e dalle tecniche di riduzione di attrito tra i vari componenti, sia del motore che delle valvole della pompa. Certo una tecnologia più performante farà levitare il costo del fabbricatore di ghiaccio, ma sarà possibile recuperare in breve tempo l’incremento della spesa grazie al risparmio in bolletta.

In alternativa, volendo ridurre i consumi di energia, la cosa migliore è orientare le proprie scelte verso una macchina più piccola, e quindi capace di creare una minore quantità di ghiaccio, oppure un fabbricatore di ghiaccio meno potente, in modo da dovere aspettare un più di tempo per ottenere i cubetti, ma potere consumare meno corrente elettrica. Una scelta che, ovviamente, dipende dalle esigenze personali e, visto che un fabbricatore di ghiaccio casalingo non ha necessità di grandi prestazioni, come quantità e velocità, che invece sono indispensabili in un fabbricatore di ghiaccio installato in un pubblico esercizio, in molti casi ridurre la velocità di produzione dei cubetti, guadagnando in consumo di energia, è la scelta migliore. Un altro fattore che bisogna valutare, quando si sceglie un fabbricatore di ghiaccio, è la sua struttura.

Struttura del Fabbricatore di Ghiaccio

La struttura di un fabbricatore di ghiaccio è molto importante, perché le sue prestazioni dipendono anche da questa caratteristica. Trovi in vendita, infatti, tipi diversi di fabbricatori di ghiaccio, che presentano, appunto, delle notevoli differenze strutturali, come il peso, ad esempio, e le dimensioni. Se la macchina è particolarmente pesante non potrai collocarla su un ripiano, e dovrai inserirla in un mobile apposito o in un vano per elettrodomestici da incasso. Molti di questi sono modelli che provengono dalla linea di prodotti realizzati per gli esercizi commerciali, e che sono stati ridimensionati per un uso domestico, mantenendo comunque le ottime capacità dei fabbricatori di ghiaccio per bar e ristoranti. In questo caso dovrai valutare attentamente sia i consumi che la possibilità di destinare, a questo elettrodomestico ingombrante, lo spazio di cui ha bisogno, oltre che il suo impatto visivo con l’ambiente circostante.

Molti apparecchi, realizzati per essere utilizzati negli esercizi commerciali o, addirittura, a fini industriali, non vengono curati dal punto di vista estetico, perché la loro collocazione, nella maggioranza dei casi, non è alla vista, sia perché vengono incassati sotto il bancone che perché sono inseriti all’interno di una linea di produzione fatta da macchine dalla forma essenziale, il cui unico scopo è funzionare velocemente e bene. In un’abitazione invece l’aspetto di un elettrodomestico è molto importante, perché, per quanto la sua linea possa essere semplice, deve integrarsi con il resto dell’arredo, e non può presentarsi alla vista con una struttura poco curata.

Ovviamente, se scegli un fabbricatore di ghiaccio in grado di garantirti un’ottima produzione in tempi relativamente brevi, dovrai prendere una macchina con una buona capacità di carico e una vasca di distribuzione abbastanza capiente, quindi sarà voluminoso, e dovrà essere dotato di una buona carrozzeria portante. In molti casi, però, la scelta migliore è prendere un fabbricatore di ghiaccio più piccolo, da collocare su un piano di lavoro, senza la necessità di collegarlo ad un rubinetto per il rifornimento dell’acqua, che andrà consumando mentre crea il ghiaccio che ti occorre. Si tratta, in questo caso, di apparecchi che non superano i 12 chili di peso, che hanno un ingombro al di sotto di 50 centimetri di altezza per 35 o 40 cm di larghezza, e sono provvisti di un serbatoio indipendente.

Contribuiscono alla facilità di impiego di un fabbricatore di ghiaccio un buon pannello comandi, preferibilmente con uno schermo chiaro e leggibile, compreso di termostato e timer, e la semplicità di smontaggio dei vari elementi da pulire. Grazie al pannello comandi infatti si devono poter controllare le varie fasi di produzione del ghiaccio, e, dove è presente, anche la possibilità di scegliere forma e temperatura dei cubetti. Il termostato invece serve a regolare manualmente la temperatura minima di ghiaccio che ti serve, mentre il timer ti permette di avviarne il processo ad un orario stabilito.

Alimentazione Idrica Fabbricatore di Ghiaccio

Se prendi un fabbricatore di ghiaccio da incasso o, comunque, una macchina abbastanza grande e potente, è indispensabile che esista il collegamento ad una fonte di approvvigionamento idrico, perché, per questa macchina, la necessità di acqua sarà continua, soprattutto quando sforna il ghiaccio.

Se, invece, prendi un dispositivo modesto, utile a realizzare una quantità ridotta di cubetti, e da poter collocare senza grandi problemi su un qualsiasi ripiano, allora potrai optare per un fabbricatore di ghiaccio munito di un serbatoio, generalmente da un paio di litri, da poter rimboccare con una bottiglia o una brocca, ogni volta che devi metterlo in funzione. Ovviamente, quando il fabbricatore di ghiaccio è collocato alla rete idrica, è presente pure una elettrovalvola regolata da un pressostato, per alimentare automaticamente la macchina appena diminuisce l’acqua.

Dimensione Cubetti Fabbricatore di Ghiaccio

La dimensione dei cubetti di un fabbricatore di ghiaccio è una caratteristica che puoi trovare soprattutto nelle apparecchiature più sofisticate. Questo perché il ghiaccio, invece di formarsi in una griglia di forma e dimensione standard, viene spezzettato a caldo, secondo forme scelte a piacere, in base ad alcune impostazioni fondamentali, che servono anche a stabilire l’intensità del ghiaccio, la sua consistenza, la temperatura, insieme alla possibilità che venga prodotto a scaglie o addirittura vuoto internamente.

Nel caso delle scaglie, infatti, può servire a fare delle granite usando gli sciroppi, mentre i cubetti vuoti si possono riempire con altri elementi o usare per non annacquare eccessivamente i cocktail. Fin qui abbiamo valutato le caratteristiche essenziali per determinare la scelta di un fabbricatore di ghiaccio, ma non sono da sottovalutare altre realtà importanti, come la facilità di impiego e gli accessori.

Accessori del Fabbricatore di Ghiaccio

L’accessorio più importante di un fabbricatore di ghiaccio è il depuratore d’acqua. Infatti, quando l’acqua da fare diventare ghiaccio è priva di calcare, la sua trasformazione avviene molto più velocemente, si riducono i consumi energetici, e il ghiaccio è più limpido, trasparente e insapore. Questo elemento è talmente importante che, qualora non sia compreso, è meglio aggiungerne uno esterno, tra il rubinetto e il recipiente, che abbia sia le funzioni di filtro dei sedimenti, che quello di decalcificante, possibilmente con un sistema a carboni attivi.

Ovviamente sarà più facile trovare un buon fabbricatore di ghiaccio tra quelli di marca e, quasi certamente, questi prodotti presenteranno un prezzo più alto, ma, in compenso, potrai contare su una maggiore qualità, più resistenza e durata, oltre che sulla possibilità di trovare facilmente manutenzione e ricambi.

Fabbricatori Ghiaccio più Venduti

Per concludere proponiamo una lista dei fabbricatori ghiaccio più venduti online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.